Cristina Berardi è nata a Sanremo, dove vive e lavora. Dopo gli studi linguistici in Inghilterra e a Firenze, alla Scuola per Mediatori Linguistici, si laurea in lingue e letterature straniere allo IULM di Milano. Appassionata di disegno e strategie creative, affianca agli studi linguistici il suo percorso di formazione artistica studiando fotografia, illustrazione, tecniche di pittura, decorazione e stampa. Opera come artista dal 1995, e dal 2001 collabora come illustratrice con il Centro Editoriale Imperiese, realizzando la copertina della rivista New Magazine Imperia e illustrazioni per varie pubblicazioni. Fra i libri illustrati:" La Gatta Guendalina e l'Angelo Custode" (Color&More, 2016), "Storie di Copertina" ed. CEI, 2014, " Un giro di Giostra" (Philobiblon, 2012) , e "Il Libro della Cosa Importante" (ed. CEI, 2012) , di cui ha scritto anche il testo. Nel 2014 ha inaugurato una piccola etichetta di autoproduzioni, la CTE (Cime Tempestose Edizioni)

lunedì 13 maggio 2013

IL MIO PRIMO LABORATORIO PER BAMBINI





 ECCO ALCUNE IMMAGINI DI UN CORSO DA ME IDEATO REALIZZATO per la Biblioteca della mia città.
L'avevo intitolato IMPARARE ILLUSTRANDO,  e correva  anno 2005-2006.
Avevo appena seguito due stage di illustrazione, uno a Venezia,  con Fabian Negrin e uno a Sarmede, con Jozef Wilkon.
Avevo  l'incoscienza del principiante. Avevo illustrato una raccolta di poesie e un libro di racconti, e anche se sapevo di avere ancora mooooolto da imparare , avevo raccolto questa sfida con entusiasmo e ottimismo.
Dovevo lavorare con bambini delle elementari e mi ero preparata al meglio.
Con la mia fissa per il "disegno-come-progetto", avevo deciso di insegnare ai bambini come si prepara uno storyboard e a cosa serve.
Poi la direttrice mi chiese un corso per  insegnanti e  genitori, in cui avrei dovuto parlare della storia del libro illustrato.
Con i bambini sono sempre a mio agio, ma con gli adulti, ecco, un po' meno.
Avevo deciso di parlare dell'importanza del segno e mentre analizzavo il segno di alcuni artisti, mi giro e vedo uno che dorme! Mi è crollato tutto!!!!!!
Mi sono subito ripresa perchè qualche sedia più in là una ragazza mi sorrideva interessata.

PER QUESTO LABORATORIO SERVE
CARTA DA FOTOCOPIE
MATITE 
MATITE COLORATE
pastelli 
ALCUNE FIABE BREVI (QUELLE DI RODARI AL TELEFONO VANNO BENISSIMO)



Nessun commento:

Posta un commento